Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video e i pulsanti social.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

questo libro è sicuramente più di quel che sembra!

... avete presente quando siete in libreria e un libro vi guarda e vi dice "prendimi, prendimi..."? ecco! è proprio ciò che mi è successo con questo.

sarà stata la sovraccoperta rossa con il tacco a spillo che rompe la lente di un paio di occhiali - per inciso, la copertina che si nasconde sotto la sovraccoperta, è ugualmente rossa, ma molto più elegante - sarà stata la pubblicità che si sentiva in giro sul film di Polanski tratto da questo libretto...

... sta di fatto che è finito tra i miei acquisti, e poi incastrato tra altri libri nella mia libreria finché oggi non ha nuovamente gridato "prendimi, prendimi..."

ne ignoravo completamente contenuto, stile, trama. e l'ho letto in appena due o tre ore (compresa passeggiata pomeridiana con il cane e cena).

bello. anche l'impostazione teatrale è bella e rende perfettamente l'idea della situazione, dei personaggi. Proprio come essere lì a guardarli.

azzardo troppo se dico che vi ho scorto qualcosa del Pirandello dei sei personaggi in cerca d'autore?

parliamo di David Ives che scrive di Thomas che ha scritto un'opera teatrale sull'omonima opera di Masoch, che l'ha vissuta realmente! Parliamo di Thomas e Wanda che nel tentare di impersonare Sevérin e Wanda (quella dell'opera di Thomas che richiama Masoch), ne tirano fuori sfumature che forse non c'erano, perché queste sfumature sono quelle che Thomas e Wanda (l'attrice) leggono dentro i personaggi solo in base al fatto di essere Thomas e Wanda (l'attrice).

Peccato per il finale un po' frettoloso.

Ma mi incuriosiscono adesso due cose: la prima è leggere l'opera originale di Masoch, la seconda è vedere il film di Roman Polanski.

Joomla templates by a4joomla