Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video e i pulsanti social.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ci avrò messo meno di un paio d'ore   a leggere questo racconto in forma di diario... 
credo anche di averlo già letto in passato: la parte del diario di adamo soprattutto (che poi è la parte che ho trovato più esilarante, sebbene spiccatamente maschilista) mi sembrava di ricordarla... ai tempi della scuola forse? in qualche libro di antologia?
... devo dire che l'ho trovato molto più interessante di quanto possa sembrare: scrittura brillante e scorrevole, alleggerita sicuramente dalla forma in cui vengono esposti i "fatti". Il diario, infatti, creando quella sorta di dialogo diretto con il lettore, ha reso più "d'impatto" il vero significato del racconto:
si tratta delle differenze - talvolta abissali - tra uomo e donna, nel modo di comportarsi, nel considerare le cose importanti da quelle frivole, nel dare e darsi priorità e regole... 
differenze che vedono l'uomo più materiale e concreto, uno che va al sodo, insomma, e la donna un po' più frivola, istintiva e sognatrice... che si lascia guidare dall'intuito e dall'istinto quando dà il nome alle cose, così come quando crea il fuoco...
... differenze che possono allontanare, quando - come accade all'inizio - manca il dialogo... come sarebbe stato, cosa sarebbe successo se adamo avesse letto il diario con i pensieri di eva, e se eva avesse letto i pensieri di adamo? sarebbero mai riusciti a capirsi?
belle le pagine in cui adamo descrive il rapporto di eva con i bambini, quell'esclusività stretta, morbosa quasi, che tende ad escludere l'uomo...
bellissime le ultime pagine del diario di eva: quando scopre l'amore, lo analizza, lo studia, dalla prima all'ultima emozione, in ogni batticuore, in ogni sguardo, cercando di capire cosa lo abbia provocato: ci sono creature più belle dell'uomo, creature che cantano meglio di lui, ma nessuna creatura lei ama come ama lui... solo perché è lui! e per quest'amore, in nome di quest'amore si sente forte, e sa che potrebbe fare qualsiasi cosa... tranne forse che vivere senza di lui.
e alla fine le ultime parole di adamo, completano il discorso sull'amore di eva... perché sono l'uno complementare all'altra, l'uno nell'altra... le due metà della mela...

Joomla templates by a4joomla